Chiama lo 0362 558193 o scrivi a segreteria@studiodentisticomarconi.it
pet therapy dal dentista

Pet Therapy anche dal dentista

Paura del dentista? L’ansia nel sottoporsi a una visita odontoiatrica è purtroppo molto comune e in molti casi si tratta di vera e propria odontofobia, una patologia riconosciuta dall’OMS che si manifesta con tremore, nausea, sudorazione e talvolta con attacchi di panico.
Si calcola che ne soffra circa il 30% degli adulti e il 20% dei bambini, con gravi conseguenze per la prevenzione e la cura dei denti.

Ti sentiresti confortato se ad accoglierti nello studio del dentista ci fosse un cane o un altro animale da compagnia?
Questo è ciò che hanno pensato Cameron Garrett e sua moglie Debra, medici presso la Corte Madera Family Dentistry in California.
La piccola Kismet, un’anziana chihuahua sdentata da loro trovata in un canile, aiuta i pazienti ad affrontare con maggior coraggio e serenità visite e operazioni. La cagnolina, sedendosi sulle gambe di adulti e bambini, riesce infatti a calmarli, ricordando inoltre l’importanza di una corretta prevenzione, per evitare di rimanere senza denti come lei.

Jo Jo, un Golden Retriever femmina di 6 anni, è invece la gioia e il conforto dei piccoli pazienti della clinica odontoiatrica di Northbrook, nell’Illinois.

E in Italia?
La pet therapy, sperimentata inizialmente dai dentisti americani e australiani, si sta ora diffondendo anche nel nostro paese.
A questo riguardo la dottoressa Cinzia Poddi, di Terni, ha avviato il progetto “In poltrona con Luna”. Tutti i venerdì e per due mercoledì al mese, Luna, una Golden Retriever di 5 anni, accoglie i bambini nello studio per poi sedersi in una poltrona durante la visita dentistica, collegata empaticamente ai piccoli pazienti tramite un guinzaglio che essi tengono in mano.

Un altro progetto è attivo a Sestri Ponente, guidato dalla Dottoressa Rosella Grillone in collaborazione con l’associazione Archipet. Ad aiutare i medici nel loro lavoro è Lea, un pastore australiano di tre anni, che gioca con i bimbi in sala d’aspetto, facendosi accarezzare e visitare da loro, per poi accompagnarli alla poltrona del dentista.
Tra i cani, i Golden Retriever e i meticci sono generalmente i più utilizzati dagli studi dentistici, alcuni dei quali hanno anche iniziato ad accogliere altri animali da compagnia, come gatti, pesci e tartarughe.

Le prassi per il buon esito della terapia
Affinché la pet therapy abbia successo e non presenti rischi per la salute, lo studio deve essere sottoposto ad un’adeguata igienizzazione al termine della seduta. L’animale, oltre a sapersi relazionare con i pazienti, deve inoltre essere stato abituato agli odori e ai rumori dell’ambiente circostante e non deve essere impiegato per tempi superiori a un’ora.
Con questi accorgimenti anche il bambino o l’adulto più ansioso potranno trarre un notevole giovamento dalla presenza dell’animale domestico e conservare un ricordo positivo, o perlomeno non traumatico, della loro visita dentistica.

Summary
Pet therapy dal dentista
Article Name
Pet therapy dal dentista
Description
Ti sentiresti confortato se ad accoglierti nello studio del dentista ci fosse un cane o un altro animale da compagnia?
Author
Publisher Name
Studio dentistico Marconi
Publisher Logo

No Comments

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.