Chiama lo 0362 558193 o scrivi a segreteria@studiodentisticomarconi.it
faccette dentali

Faccette dentali. Pro e contro.

Qualche volta ti sarà capitato di conoscere persone che non sorridono quasi mai e magari avrai pensato di loro che fossero cupe, introverse, poco allegre.
Può essere! Ma spesso è solo un problema di dentatura.

Molte persone ritengono di avere un brutto sorriso. Il fattore psicologico non è da sottovalutare perché pensare di avere un brutto sorriso diminuisce la tua sicurezza personale e può incidere talvolta anche sulla tua autostima.

Per gli inestetismi della tua dentatura, che ti inibiscono nel sorridere alla gente anche se ne avresti voglia, per tornare ad avere un sorriso perfetto o anche solo per soddisfare il desiderio di cambiare look al tuo sorriso (come fanno tanti vip), una soluzione c’è ed è quella delle faccette dentali.

 

Cosa sono le faccette dentali?

Le faccette dentali o faccette estetiche, sono speciali protesi in ceramica, create su misura, applicate direttamente sulla superficie esterna del dente modificandone il colore, la forma, la dimensione o la lunghezza.
Il fine ultimo è quello di migliorare l’aspetto estetico.

 

In che materiale sono fatte le faccette dentali:

Le faccette dentali vengono prodotte in ceramica o in resina, poi cementate in modo permanente sul dente. Le prime resistono meglio alle macchie in confronto alle faccette in resina e si avvicinano maggiormente alle caratteristiche dei denti naturali,
mentre quelle in resina sono più sottili e necessitano di una rimozione di superficie del dente inferiore, prima del posizionamento.

Ci sono però pro e contro nel decidere se utilizzare le faccette dentali o meno, in base al tipo di inestetismo presente, ma soprattutto in base ad un’attenta valutazione della bocca del paziente.
Il tuo dentista di fiducia saprà indirizzarti verso la soluzione più idonea, che non sempre potrebbe essere l’applicazione delle faccette dentali.

 

Faccette dentali: quali inestetismi correggono?

-macchie o denti scoloriti per varie cause (assunzione di alcune tipologie di medicinali, eccesso nell’utilizzo di fluoro, grandi otturazioni, fumo ecc.) che non possono essere risolte con i normali trattamenti di sbiancamento o ablazione del tartaro.

Denti scheggiati oppure rotti.
Talvolta è sufficiente intervenire con la ricostruizione della sola parte lesionata del dente con l’applicazione di resine composite.
Se invece il danno è maggiore, bisogna valutare in base al caso se è preferibile applicare una faccetta o una corona dentale.

Denti non allineati, storti, irregolari.
Anche in questo caso ci sono pro e contro da analizzare, nel senso che l’installazione delle faccette estetiche può essere la soluzione migliore in certi casi ed in altri no.
Il dentista dovrà valutare e proporre la soluzione migliore per il paziente.
Frequentemente per raddrizzare i denti storti, in particolar modo sui bambini, è auspicabile una cura ortodontica .

Spazi tra i denti (diastema).
Non sempre è considerato un’inestetismo. A qualcuno piace, talvolta si dice che porti anche fortuna, ma se per te è un problema, se lo spazio tra i denti non è eccessivo, la faccetta dentale può essere una soluzione. Per spazi grandi c’è da dire che ingrandiscono il dente in maniera eccessiva e può non piacere.
In questi caso può essere opportuno un trattamento con apparecchio invisibile (per i pazienti più giovani).

 

Quali sono quindi i vantaggi delle faccette dentali e quali i punti a sfavore?

  • Migliorano il tuo sorriso e quindi la tua psiche.
  • Hanno un’estetica molto vicina all’aspetto naturale dei denti.
  • Le faccette in ceramica sono resistenti alle macchie future.
  • Correggono il colore e la forma del dente;
  • Le gengive supportano molto bene le faccette dentali in ceramica.
  • Le faccette dentali durano ca. 10 anni (valore variabile da individuo ad individuo)

 

Gli svantaggi

  • Una volta messe non si torna indietro. Ecco perché è importante fare delle simulazioni. Metti caso che una volta messe non ti piaci? Cosa fai? La simulazione può mostrarti prima il risultato finale.
  • Rispetto alla ricostruzione del dente la faccetta dentale è più costosa.
  • Se si rovinano o rompono difficilmente si possono riparare.
  • A seguito della leggera rimozione dello smalto qualche rara volta può succedere che si avverta maggiore sensibilità ai denti ingerendo alimenti caldi o freddi.
  • Il colore delle faccette dentali può discostarsi leggermente rispetto al colore dei vicini denti naturali
  • Le faccette dentali non si staccano tranne in casi molto remoti, ma può succedere che a causa di abitudini scorrette come mordersi le unghie, masticare gomme in continuazione ecc. si possano staccare. Il dentista accorto, comunque, sconsiglia già preliminarmente l’utilizzo delle faccette in certi pazienti che hanno per esempio malattie gengivali, che soffrono di bruxismo ecc.

No Comments

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.